Buzzy Lao - Hula

Il 21 Ottobre 2016 è uscito per INRI ''Hula'', il nuovo disco di Buzzy Lao, che definisce l'esordio del cantante - bluesman. Il disco è nato tra le città di Londra, Torino e Palermo, con una produzione guidata da Fabio Rizzo (già impegnato con DiMartino, Il Pan Del Diavolo, Nicolò Carnesi e tanti altri), ed è un album in cui si mescolano sonorità blues e ritmiche roots reggae senza dimenticare l'intricato senso della canzone d'autore del Bel Paese.
Anticipato dal singolo 'Credi di amare', ''Hula'' ha di esplorare ed alternare diversi generi in modo contemporaneo e di farlo mettendo nello stesso scenario opposti sonori tra loro, non tralasciando l'importanza di contaminazioni percussive e suggestioni di tipo tribale, che impongono nei diversi brani del disco l'aspettativa di passaggi disinvolti tra generi molto diversi.
Ed è così che si passa così dal folk al soul di ultima generazione, dalle sfumature esistenziali del gospel a cavalcate rock battenti e vigorose. Il tutto legato da una tendenza molto forte, di matrice blues e con un uso eclettico della weissenborn e da testi intensi come la voce di Buzzy Lao.
Buzzy Lao è un artista torinese che unisce nella sua musica neo-blues, contaminazioni black e cantautorato italiano, immancabilmente accompagnato sul palco dalla particolare chitarra weissenborn (resa
famosa nella scena alternative blues da altri artisti del genere come Xavier Rudd, Ben Harper e John Butler).
Il cantautore ha dichiarato: “In questo mio primo album ho cercato di dare spazio alle canzoni che
più rappresentano il mio viaggio e il mio percorso artistico negli ultimi due anni. Le considero innanzitutto un punto di arrivo a livello di ricerca personale, essendo profondamente connesse con la mia vita interiore ed esteriore.''
''Hula'' è quindi un disco che vuole concentrarsi su argomenti come la gioia, il dolore, i temi di amiciiza ed amore ma anche la denuncia verso ingiustizie sociali, razziali e culturali e la volontà di non perdere speranza  e voglia di reagire.
Buzzy Lao ha dichiarato, ancora: ''Per me è molto importante che tutto quello che suono, scrivo e canto sia in qualche modo strumento e mezzo di guarigione, riflessione, meditazione e conforto, che sia qualcosa di positivo ed onesto, che sia qualcosa di buono. Non riuscirei a concepire la mia musica in un modo differente, e spero che questo album riesca ad esprimere appieno questa intenzione, arrivando sotto pelle di chi lo ascolterà e deciderà di farlo suo.”
All'uscita del disco è seguito un bel tour, le cui date sono le seguenti:
HULA TOUR
15.11 Carrara, Il Viandante
16.11 Napoli, Bucopertuso
26.11 Roma, Na cosetta
01.12 Alcamo (TP), Qubbì
02.12 Palermo, Fabbrica102
03.12 Favara (AG), Officine MAC
04.12 Licata (AG), Drogheria
11.12 Milano, Upcycle - Milano Bike Café
16.12 Cassinasco (AT), Il Maltese
17.12 Padova, Interno 12 Padova

buzzy lao, hula, Recensione

Articoli correlati

Recensioni

Big whales - bubble blower

17/03/2017 | leslie-fadlon

"bubble blower" è il titolo di un disco ipnotico, un disco in inglese che difficilmente potrebbe subito riconoscersi come di fattura nostrana. E' il primo, nuoviss...

Recensioni

Tokio hotel - dream machine

12/03/2017 | leslie-fadlon

Si intitola ''dream machine'', il nuovo disco dei tokio hotel, pubblicato il 3 marzo 2017 per sony music. e' in questo modo che torna la band tedesca, con un disco che i ...

Recensioni

Shins - heartworms

12/03/2017 | leslie-fadlon

Il 10 marzo 2017 esce uno degli album più attesi del 2017, secondo rolling stone usa: “heartworms” di the shins. Pubblicato in versione cd, vinile e digita...

2445150 foto scattate

14991600 messaggi scambiati

547 utenti online

870 visitatori online