SOLANGE - A SEAT AT THE TABLE

SOLANGE - A SEAT AT THE TABLE

Finalmente disponibile anche in formato fisico, oltre a quello digitale già uscito in precedenza, il nuovo album della talentuosissima Solange Knowles, artista statunitense nonché sorella della celeberrima Beyoncé.

Il titolo del terzo lavoro in studio di Solange è A Seat At The Table ed è composta da ben ventuno brani, tutti splendidamente accordati gli uni agli altri, dove è il R&B a farla da padrone con atmosfere quasi eteree dipinte in modo egregio dalla bellissima voce della Knowles.

Trattandosi di un album made in U.S.A. la produzione è di livello altissimo, affidata per l'occasione a Raphael Saadiq e le collaborazioni sono numerose e spaziano dal cantante/produttore Sampha (il suo feat. compare in “Don't Touch My Hair”), Q-Tip degli A Tribe Called Quest (in “Borderline - An Ode To Self Care”), Devonte Hynes ovvero Blood Orange (in “Interlude:  This Moment) e Kelela (in “Scales”).

Non mancano alcune divagazioni nei territori del Soul, ma come detto è il R&B a farla da padrone, sia nelle forme più classiche come in Rise e Cranes In The Sky sia in quelle più moderne come in Don't You Wait e Don't Touch My Hair.

Una menzione particolare la merita Junie, brano che spicca per la sua natura quasi funky, con un arrangiamento a tratti jazz e dove la voce di Solange si moltiplica in continui cori e vocalizzi che trascinano letteralmente l'ascoltatore rendendo impossibile il rimanere impassibili o meglio fermi: provare per credere.

Un album che, in versione digitale, è già arrivato alla numero uno delle chart americane e non mancherà di confermarsi come tale anche nelle vendite tradizionali, senza dubbio meritatamente.

Articoli correlati

Recensioni

Soul system - "back to the future"

13/10/2017 | leslie-fadlon

I soul system hanno pubblicato lo scorso settembre il loro primo album di inediti “back to the future”.    anticipato dal singolo in radio "liquido", '' back to ...

Recensioni

Gogol bordello - “seekers and finders...

04/10/2017 | leslie-fadlon

Sono finalmente tornati i gipsy punk rockers dei gogol bordello, questa volta con il disco “seekers and finders”, per la prima volta su etichetta cooking vinyl/edel. ...

Recensioni

Foo fighters - "concrete and gold"

22/09/2017 | leslie-fadlon

Comincia in maniera alquanto eloquente, con le parole ''i don't wanna be king i just wanna sing a song'' il nuovissimo disco dei foo fighters: "concrete and gold". dopo l...

2445150 foto scattate

15405312 messaggi scambiati

504 utenti online

802 visitatori online