Intervista allo scrittore Leandro Capasso

Intervista allo scrittore Leandro Capasso


Leandro Capasso (Napoli, 1983) è uno scrittore e proprietario di “Amici del fumo”, negozio specializzato nella vendita di sigarette elettroniche.  Pubblica nel 2020 per IOD Edizioni il suo romanzo di formazione dalle tinte gotiche “Donna Fotocopia”.
 
 
«Ci presenti il tuo nuovo romanzo Donna fotocopia?».
E' un romanzo a metà strada tra la storia di formazione e il genere gotico, in quanto il protagonista non solo ha degli incubi ricorrenti che lo conducono nei meandri più spaventosi dell'inferno, ma ha una vera e propria evoluzione psicologica e morale nel percorso della sua vita. In un viaggio tra presente e passato, ho voluto raccontare le memorie di Charles, il protagonista del romanzo, che ha appena perso la moglie. In preda alla disperazione, trova in qualche modo sollievo raccontando ai suoi tre figli la storia della sua vita. Veniamo a sapere che quando era giovane aveva avuto degli incubi ricorrenti, dopo essersi lasciato con la ragazza e aver perso uno dei suoi più cari amici per colpa di un incidente. Negli incubi, l'amico defunto lo accompagna verso una struttura medievale - si scoprirà essere l'inferno -   da cui provengono urla disumane e al cui interno sono ospitate nove porte. Ognuna delle porte si apre su tormenti indicibili e l'ultima ha come protagoniste delle donne. Edward, così si chiama l'amico che lo accompagnerà nel viaggio, gli farà vedere come hanno vissuto e come si sono comportate le figure femminili più importanti della storia, Messalina, Poppea, Cleopatra. E Charles collegherà le donne dei sue sogni a tutto quello che gli è capitato. Comincerà a cambiare atteggiamenti nei confronti del gentil sesso, diventando uno spirito libero, un dongiovanni senza sentimenti, fino a quando farà un incontro inaspettato che ribalta la sconvolgente e cinica verità appresa nel mondo infernale.
 
«Qual è il messaggio che hai voluto veicolare attraverso la tua opera?».
Con questo romanzo ho cercato di abbattere dei luoghi comuni. Quante volte, infatti, un uomo viene lasciato dalla sua compagna e pensa che siano tutte uguali? Charles nel susseguirsi degli avvenimenti, infatti, capirà che le donne non si assomigliano affatto, che in realtà nessun essere umano è la copia di un altro.
 
«Nel tuo romanzo si rappresenta un'originale visione dell'Inferno. So che sei un appassionato di antiche civiltà; hai tratto spunto da storie e mitologie del passato per delineare la realtà infernale narrata nel tuo libro?».
In realtà non ho tratto spunto da nessuna storia in particolare. Dall'antichità si è sempre cercato di immaginare questo tremendo luogo di punizione e tormento. E io l'ho sempre visto in questo modo, non nel profondissimo abisso di Dante coi suoi nove cerchi, non in quello che ci hanno tramandato i miti, in particolare quello greco e quello norreno. Se per la mitologia greca vi si poteva accedere da alcuni luoghi impervi, segreti, e inaccessibili ai mortali, nel mio vi si può accedere tramite i sogni. 
 
«Charles de Deschain-Dantes è il protagonista della tua opera. Hai scelto un nome abbastanza particolare, che sembra richiamare certi personaggi della letteratura come Roland Deschain - protagonista della saga La torre nera di Stephen King - ed Edmond Dantès - protagonista del romanzo di Alexandre Dumas Il conte di Montecristo. Vuoi svelarci il mistero sulla scelta del suo nome?».
Il nome del protagonista, infatti, è un omaggio che ho voluto in qualche modo dare alle due opere che più di tutte mi sono rimaste nel cuore, il conte di Montecristo di Dumas e la saga della Torre Nera di Stephen King.
 
«Nel romanzo è netta la distinzione tra la “donna vampiro”, incarnata da figure quali Eleonora e Maria, e la “donna angelicata”, rappresentata da Susy. Che cosa rappresentano per il protagonista Charles, e come hanno condizionato la sua esistenza?». 
Dopo la sua relazione con Eleonora, l'aver conosciuto Maria non l'ha di certo aiutato, anzi! Maria forse è stata quella che ha influito maggiormente sulla sua psiche, in maniera del tutto negativa. Se avesse conosciuto un altra donna, dopo la storia con Eleonora, probabilmente non sarebbe diventato quel ragazzo senza scrupoli che ci appare nella storia. Maria, che voleva con lui semplicemente degli incontri occasionali, lo ha gettato nello sconforto perchè poi l'ha messa alla stregua delle donne dei suoi sogni. E' con lei che è avvenuto il cambiamento. Da buono, è diventato uno spirito vendicativo. Nella sua vita aveva sofferto abbastanza - così era arrivato a pensarla - ed era giusto trasmettere quella sensazione anche ad altri. Sente i primi rimorsi quando conosce Emily, una delle figure femminili più importanti del romanzo, e ritorna ad essere quello che abbiamo apprezzato all'inizio del romanzo per via di Susy che lo salva dalla dannazione.
 
«Quali sono le opere e gli autori che hanno influenzato il tuo percorso di scrittore?».
Senza ombra di dubbio Stephen King è l'autore che più ho apprezzato, per la prosa, soprattutto, e la creatività. Il suo modo di scrivere è limpido, diretto, come quello di Buzzati o, per scomodare un nome ancora più illustre, Dickens. Mi piace leggere anche le opere di John Fante e Alessandro Baricco, che reputo uno dei migliori scrittori italiani. Senza ombra di dubbio le loro opere saranno ricordate per sempre per il loro stile.
 
«Cosa significa per te scrivere e raccontare storie?».
Mi è sempre piaciuta l'idea di far leggere le mie storie, ed e' ancora più bello quando la gente mi dice che ho fatto un buon lavoro, che si è emozionata, ha riso o ha pianto per via di certi aneddoti che ho saputo raccontare. Credo che questo sia un buon libro e che rispecchi appieno determinate vicende che sono capitate un po' a tutti. Tutti abbiamo perso una persona cara, ognuno di noi è stato lasciato o ha perso un lavoro. Tutti sono caduti e si sono rialzati, alcuni ci hanno messo più tempo di altri nel cercare di rialzarsi, invece, ci sono quelle persone che purtroppo non ce l'hanno mai fatta. La vita è una ruota che gira, questa è la verità. La mia è una storia che parla di amore, un inno alla vita, ma anche una storia che parla di morte. E poi ci sono alcune scene che fanno paura. Ci sono esseri spaventosi, donne spregevoli e paesaggi tenebrosi, come quel luogo che mette i brividi, l'inferno. Credo di potervi far credere che il protagonista abbia varcato quei luoghi e abbia assistito a quelle scene così terrificanti perché io ci ho creduto e, mentre scrivevo, di notte, con la sola luce del monitor che illuminava la stanza, io di paura ne ho avuta, davvero tanta. 
 
Titolo: Donna fotocopia
Autore: Leandro Capasso
Genere: Romanzo gotico/Romanzo di formazione
Casa Editrice: IOD Edizioni
Collana: Storie
Pagine: 258
Prezzo: 14,00
Codice ISBN: 979-12-801-18-035
 
Contatti 
https://www.facebook.com/DONNA-Fotocopia-101030465130302
https://www.instagram.com/raccontaci_una_storia/
https://www.youtube.com/watch?v=Z2TeGLbQz9k
https://www.iodedizioni.it/prodotto/donna-fotocopia/
https://www.amazon.it/Donna-fotocopia-Leandro-Capasso/dp/B08KMN2JKH/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=donna+fotocopia&qid=1606552422&sr=8-1 

donna fotocopia, intervista, romanzo, scrittore, stephen king

Articoli correlati

Interviste

Intervista alla casa editrice Il Treno per la pubblicazione della graphic novel Fratelli di silenzio. La storia di Antonio Magar

25/02/2021 | Bookpress

Il treno onlus è l'unica casa editrice in italia a realizzare esclusivamente pubblicazioni di divulgazione del bilinguismo italiano/lis e su temi legati alla comunità s...

Interviste

NIGHTGUIDE INTERVISTA NEO GARFAN

20/02/2021 | CarolinaElle

Neo garfan, cantautore romano, ottiene il primo contratto discografico con virgin e nel 2001 pubblica il singolo, “tutto andrà da sè” col suo primo progetto musi...

Interviste

Timothy Moore, l'intervista al cantautore indie-rock di recente fuori con il singolo 'Talk No More'

17/02/2021 | dl

Nel tuo ultimo singolo 'talk no more' si intravede un cambio di direzione musicale. Raccontaci come è nato. È nato dalla voglia di reagire ad un periodo buio della mia ...

423493 utenti registrati

16794647 messaggi scambiati

6020 utenti online

9590 visitatori online